Ricerca Messaggio
Mittente:
Mese:




Perderai molte persone
nel tuo cammino.
Certe lentamente, senza accorgertene.
Una telefonata in meno, un messaggio dimenticato.
Altre per scelta, tua o non tua.
Alcune però ti rimarranno addosso.
Basterà una foto dimenticata
tra un libro,
una canzone alla radio ed ecco che te ne ricorderai.
Sorriderai.
Magari ti chiederai come stanno
affrontando le loro battaglie.
Se sono felici. E forse
ti commuoverai pensando
a come le avete affrontate voi
insieme le battaglie.
Poserai la foto, spegnerai la radio
e di nuovo continuerai la tua giornata cercando di scrollarti
di dosso quella sensazione di aver perso insieme a loro almeno un po’ di te.

Gabriel García Márquez

Postato il 17-Mar-2024 alle 14:26:52 • Rispondi
• Silenzio a ore... (da: Tua FeRNy)

Non si guarisce mai da ciò che ci manca, ci si adatta, ci si racconta altre verità.
Si convive con se stessi, con la nostalgia della vita .

Margaret Mazzantini
Postato il 16-Mar-2024 alle 19:02:03 • Rispondi
• 20 anni... (da: Tua FeRNy)

Ci stiamo avvicinando ai 20 anni...

Postato il 5-Mar-2024 alle 17:13:36 • Rispondi
• Pensieri... (da: Tua FeRNy)

Sono stanca...
Non vorrei più andare avanti ma al momento non posso mollare
Ci andrebbero di mezzo delle anime che non hanno colpa, che ci sono state
Tanto prima o poi finirà

Postato il 5-Mar-2024 alle 17:11:36 • Rispondi
• Intervista... (da: Tua FeRNy)

"I miei figli sono tutti e quattro qui, sono tutti e quattro vivi anche se uno non c'è più. Arrigo è un meraviglioso ragazzo, un poeta straordinario. Però c'è stato un problema, che il mondo
non si meritava uno bello come lui. Se lo doveva meritare, non era lui che doveva meritarsi il mondo, era il mondo che doveva meritarsi lui. E un certo giorno se n'è andato, se n'è andato perché il mondo non era roba sua, ma per me è sempre qui"

Roberto Vecchioni
Postato il 26-Feb-2024 alle 17:16:57 • Rispondi
• Amazzoni e valchirie contro il cancro... (da: Tua FeRNy)

C’è una ragione per ogni cosa. Anche alla morte c’è una ragione. E anche all’amore perduto. Se la morte ce lo porta via rimane sempre un amore. Assume una forma diversa, nient’altro. Non puoi vedere la persona sorridere, non le porti da mangiare, non le arruffi i capelli… Ma quando questi sensi si indeboliscono, un altro si rafforza. La memoria. Essa diviene tua compagna. Tu l’alimenti, tu la serbi, ci danzi assieme. La vita deve avere un termine, l’amore no.

(Mitch Albom)
Postato il 12-Feb-2024 alle 8:35:18 • Rispondi