Ricerca Messaggio
Mittente:
Mese:




Questa attenzione sui miei chili è folle e offensiva per le donne.Non sono molto chiacchierata,al massimo esce sempre la solita pappardella sui miei chili. Sempre i chili. Solo i chili. Quanto scocciano e quante cattiverie.
Vogliamo parlare della Magnani, della Mangano o della Loren? Erano donne prosperose e osannate, mentre a me criticano il fondoschiena o il seno abbondante; ma se sono così, cosa ci devo fare? Devo finire sotto i ferri del chirurgo?
Io ero modella, avevo un corpo bellissimo. Poi sono rimasta incinta con una gravidanza problematica. Appena nato Isal ( oggi 8 anni, nato dall’amore con Rossano Laurini) ho ripreso subito a lavorare, allattavo, ero prosperosa, ma non mi aspettavo tanta cattiveria sui social, soprattutto da parte delle donne.I maschi sono più semplici, le donne possono essere perfide, maliziose e aggressive.
Mi hanno rovinato un momento speciale che sognavo da quando ero ragazza....tutti mi attaccavano per il mio cambiamento fisico, quando in quel momento lì avrei voluto più protezione. Avrei voluto essere abbracciata.
Un tempo le critiche mi facevano male, oggi no, mi sono schermata, ho imparato a gestire certe situazioni; oggi piuttosto mi sento toccata come donna.
Non puoi piacere a tutti sicuramente, però sentir parlare sempre dell'aspetto fisico mi stanca. La cellulite ce l'ho, le smagliature pure, ma che devo fare. Siamo donne: fa parte della vita avere periodi in cui ci si sente meglio e alla fine bisogna accettarsi..
Sono aperta alla critica costruttiva, non a quella gratuita. Del resto ci sarà sempre chi critica Se fra un anno perdo venti chili mi diranno che sono depressa, ho un amante e mi sono lasciata con mio marito.
Meglio restare imperfetti ma veri.
Sono e sarò sempre una guerriera.
So quello che voglio, ho le idee chiare su quello che mi piace.

( Vanessa Incontrada )

Postato il 13-Sep-2019 alle 19:13:04 • Rispondi
• Il colore dei pensieri... (da: Tua FeRNy)

Avevamo come complice il vento.
Che mi portava il tuo respiro.

Paola Felice
Postato il 6-Sep-2019 alle 7:09:01 • Rispondi
• Il giardino degli illuminati... (da: Tua FeRNy)

O si cambia o tutto si ripete

Citazione Zen
Postato il 29-Aug-2019 alle 10:56:51 • Rispondi
• Profumo di poesia... (da: Tua FerNy)

"Sì, al di là della gente
ti cerco.
Non nel tuo nome, se lo dicono,
non nella tua immagine, se la dipingono.
Al di là, più in là, più oltre..."

Pedro Salinas
Postato il 18-Aug-2019 alle 7:15:19 • Rispondi
• Ciao Nadia Toffa... Che la terra ti sia lieve... (da: Tua FerNy)

"Nadia cara,
averti avuta qui, anche se per breve tempo, ha significato molto per tanta tanta gente. Un sorriso può essere contagioso. Aiuta chi non trova spesso, lo spunto per godere il vantaggio di una pausa di serenità, in questo povero malconcio pianeta. Qui, dove ormai si condivide appena l’effimero. Brevi sprazzi di luce, in una penombra accecante e pericolosa.

Grazie a Dio sei nata. Ti sei fatta conoscere ed amare.
Per fortuna guerriera e testarda. Bella al punto di avere irritato persino la morte, che ora ti piange anche lei.
E sicuramente adesso ti starà chiedendo perdono, per non averti risparmiata...

Raccogli anche il mio abbraccio, fatto di rispettoso silenzio e di chiassosa gratitudine. Vivici ancora intorno e dentro dolcissima sorella!"

Renato Zero
Postato il 14-Aug-2019 alle 9:48:27 • Rispondi
• Ciao Nadia Toffa... Che la terra ti sia lieve... (da: Tua FerNy)

E forse ora qualcuno potrebbe pensare che hai perso, ma chi ha vissuto come te, NON PERDE MAI.
Hai combattuto a testa alta, col sorriso, con dignità e sfoderando tutta la tua forza, fino all’ultimo, fino a oggi.
D’altronde nella vita hai lottato sempre.
Hai lottato anche quando sei arrivata da noi, e forse è per questo che ci hai conquistati da subito. È stato un colpo di fulmine con te, Toffa. È stato tanto facile piacersi, inevitabile innamorarsi, ed è proprio per questo che è così difficile lasciarsi.
Il destino, il karma, la sorte, la sfiga ha deciso di colpire proprio te, la NOSTRA Toffa, la più tosta di tutti, mentre qualcuno non credeva alla tua lotta, noi restavamo in silenzio e tu sorridevi.

Sei riuscita a perdonare tutti, anche il fato, e forse anche il mostro contro cui hai combattuto senza sosta... il cancro, che fino a poco tempo fa tutti chiamavano timidamente “IL male incurabile” e che, anche grazie alla tua battaglia, adesso ha un nome proprio.
“Non bisogna vergognarsi di guardarlo in faccia e chiamarlo per nome il bastardo, - dicevi - che magari si spaventa un po’ se lo guardi fisso negli occhi”.

E dato che sei stata in grado di perdonare l’imperdonabile, cara Nadia, non ci resta che sperare con tutto il cuore che tu sia riuscita a perdonare anche noi, che non siamo stati in grado di aiutarti quanto avremmo voluto.
Ed ecco le Iene che piangono la loro dolce guerriera, inermi davanti a tutto il dolore e alla consapevolezza che solo il tuo sorriso, Nadia, potrebbe consolarci, solo la tua energia e la tua forza potrebbero farci tornare ad essere quelli di sempre.
Niente per noi sarà più come prima.

Le Iene
Postato il 13-Aug-2019 alle 8:09:40 • Rispondi